Calo del testosterone: sintomi e possibilità di aumento

Calo del testosterone: quali sono i sintomi collegati alla diminuzione del testosterone nell’organismo maschile? Vi sono possibilità per aumentare il livello di testosterone nell’uomo?

calo del testosterone

Il calo del testosterone è qualcosa che può verificarsi per i più svariati motivi. Nell’uomo, infatti, si ha certamente un calo che si va a verificare in situazioni ordinarie – gli esperti hanno dimostrato, attraverso i loro specifici studi, che la diminuzione può verificarsi dopo i 40 anni di età, con una percentuale dell’1% per ogni anno che passa – ma è anche vero che molti altri elementi possono influire su un eventuale riduzione  del testosterone.

Quali sono, quindi, le cause che possono in qualche modo determinare la diminuzione di questo ormone così importante per l’essere umano maschile?

Cause del calo del testosterone: a cosa può essere dovuto

Ricordiamo che il testosterone è l’ormone maschile per eccellenza, quello da cui dipende la regolazione di diversi fattori e non solo dal punto di vista chiaramente o solamente sessuale. Tra i fattori che possono essere determinati proprio dal testosterone possiamo ricordare, ad esempio:

  • La voce;
  • La densità ossea;
  • Lo sviluppo dei genitali maschili regolato quindi dal passaggio dall’età infantile all’età adulta;
  • La regolazione dell’umore e contestualmente anche l’aggressività;
  • L’erezione e le disfunzioni sessuali in genere.

Il calo del testosterone può avere diversi collegamenti specifici. Tra i vari motivi che possono determinare un livello basso di testosterone possiamo ricordare:

  • L’età: a partire dai 40 anni, è possibile che questo ormone maschile finisca con l’essere naturalmente oggetto di diminuzione, a causa del trascorrere degli anni;
  • Un problema di salute;
  • Una vita non particolarmente serena, in quanto lo stress può essere un elemento con forte contributo nell’incremento dei problemi legati al testosterone;
  • Abuso di fumo ed alcol;
  • Abuso di cibo: obesità ed in genere anche una vita sregolata possono contribuire sotto questo punto di vista.

Sintomi del testosterone basso: a cosa può essere collegato

La sintomatologia legata al calo del testosterone – attenzione, anch’esso ha una cura che può essere considerata sicuramente utile ed efficace – può essere di svariata tipologia. Ma sappiamo molto bene quanta importanza possa assumere il testosterone nella regolazione di uno degli elementi che l’uomo tende a considerare come il più importante, che è proprio l’atteggiamento sessuale ed appunto la regolazione di quest’ultimo.

Sappiamo molto bene, infatti, a che livello l’impotenza possa rappresentare un problema importante nell’uomo, che rischia di portarsi dietro disturbi sempre più importanti, come ad esempio le disfunzioni erettili e quindi l’incapacità di mantenere elevata l’erezione, oppure altri disturbi come l’impotenza ed il conseguente calo del desiderio. Tutti questi problemi vanno chiaramente evidenziati perché possono avere una rilevanza specifica fondamentale nell’uomo, il quale rischia di sentirsi sempre più “appesantito” da una situazione più grande di lui: e sappiamo anche molto bene quanto un problema sessuale possa essere un ostacolo quasi insormontabile per la psiche di un uomo, che rischia di perdere la fiducia in sé stesso e teme di non riuscire ad affrontare il disturbo con la propria compagna.

In un uomo che soffre di problemi di testosterone basso possono infatti esserci diverse caratteristiche che possono in qualche modo comportare problemi anche per la coppia: la raccomandazione degli esperti è, in questo caso, non solo quella di cercare di affrontare al meglio questo disturbo dal punto di vista del trattamento – sono indicati i rimedi farmacologici, come le applicazioni topiche di gel, ma anche i rimedi naturali ed in genere quelli preventivi come Tesvit forte – ma anche quella di fare in modo che la ricerca del dialogo con la propria compagna rappresenti una soluzione efficace ed importante.

Si calcola che il testosterone basso rappresenti almeno il 40% degli individui adulti: un motivo in più per non pensare di essere inferiori, ma anche per guardare con occhi più consapevoli un disturbo che, comunque, può essere trattato senza alcun problema. Con rimedi di erboristeria o farmacologici, ma anche cercando di alimentare la libido attraverso l’assunzione di cibi afrodisiaci, e chiaramente con l’ausilio della propria compagna, che avrà un grande ruolo in questa situazione.

Infine, quindi, le possibilità di aumentare i livelli di testosterone ci sono: occorre solo esserne consapevoli, e trovare insieme alla propria moglie, fidanzata o compagna, il metodo più adatto alle proprie esigenze.

Prova gli effetti benefici di Tesvi forte, stimolante naturale e completo per il testosterone:

SINGOLA-CONFEZIONE 3-SENSOVIT 6-SENSOVIT

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar
wpDiscuz