Eiaculazione precoce: italiani Speedy Gonzales a letto

A letto gli italiani sarebbero veri e propri Speedy Gonzales: rapporti sessuali super veloci per 5 milioni di uomini.

eiaculazione precoceA quanto pare il latin lover italiano inizia a perdere colpi, o meglio, a dare colpi lampo a letto. Dai dati emersi da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’università Federico II di Napoli ed esposti al congresso della Società europea di urologia (Eau), il 17% degli uomini italiani, circa 5 milioni di soggetti, soffre di eiaculazione precoce e quasi 13% soffre di disfunzione erettile.

Gli specialisti, urologi e andrologi, spiegano che l’eiaculazione precoce è un disturbo primario quando non ha origine da altre patologiche e si manifesta fin dalle prime esperienze sessuali; oppure può essere un disturbo secondario, nel senso si manifesta ad un certo punto della vita, con una comparsa improvvisa o graduale, dopo un periodo durante il quale l’uomo ha sperimentato un controllo e tempi di eiaculazione normali.

In questi casi, il problema eiaculatorio può essere legato a fattori scatenanti:

  • altre patologie urologiche e non (prostatite, frenulo breve, fimosi, disturbi alla tiroide)
  • soprattutto se trascurate
  • esperienze traumatiche
  • ansia e stress
  • effetto collaterale di alcuni farmaci.

Non è rara la cosiddetta Eiaculazione Precoce Secondaria Situazionale, che si sperimenta soltanto con una partner e che quindi, è legata a fattori psicologici correlati alla specifica circostanza.

 

prostatite

 

Le terapie per l’eiaculazione precoce

Le terapie contro l’eiaculazione precoce dipendono dalla causa.

Ad esempio, se il fattore scatenante è una infiammazione della ghiandola prostatica, trattamenti specifici per la prostatite generalmente ripristinano il normale meccanismo eiaculatorio, mentre la prostatite non curata può nel lungo periodo intensificare il problema.

Quando, come accade frequentemente, l’eiaculazione precoce deriva da fattori psicologici come l’ansia e lo stress o da un basso livello di Serotonina, il trattamento farmacologico specifico o anche un trattamento naturale con integratori a base di Griffonia, Passiflora, Valeriana, possono essere soluzioni valide al problema.

La Griffonia è una pianta che stimolare l’incremento dei livelli di serotonina in quanto contiene una sostanza specifica, il 5-idrossitriptofano, un precursore della serotonina. La Passiflora e la Valeriana, invece, aiutano ad abbassare i livelli di ansia, vera e propria nemica dell’eiaculazione.

eiaculazione precoce

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar
wpDiscuz