Eiaculazione Ritardata: le possibili cause

A causa della scarsa letteratura scientifica sull’argomento, le cause dell’eiaculazione ritardata sono ancora poco chiare.

Tuttavia si possono individuare due possibili tipi di cause: fisiche e psicologiche.

eiaculazione

Eiaculazione ritardata di origine fisica

Una cosa è probabilmente certa: se un uomo non riesce ad eiaculare neanche attraverso la masturbazione, il  problema è di tipo fisico. Potrebbe trattarsi del sintomo di un’infezione al tratto urogenitale,  di una patologia alla prostata (in questo caso si tratta di eiaculazione retrograda, il liquido seminale viene rilasciato ma in senso contrario) o di una patologia ben più grave (ad es. lesioni al midollo spinale e al sistema nervoso periferico).

Un problema di mancata eiaculazione può manifestarsi in seguito all’assunzione di particolari farmaci, come gli antidepressivi. L’eiaculazione ritardata (che rappresenta il problema opposto di quella precoce) può anche essere causata dall’abuso di droghe leggere e alcol. possono spesso portare ad eiaculazione ritardata.

In tutti questi casi è bene rivolgersi al proprio medico o ad uno specialista quanto prima.

Eiaculazione ritardata di origine psicologica

Nella maggior parte dei casi, circa il 75%, l’eiaculazione ritardata è dovuta a cause di origine psicologica.

Una speciale caratteristica che identifica gli uomini che soffrono di eiaculazione ritardata di questa natura  è che solitamente riescono ad avere erezioni buone e prolungate (non manca certo il desiderio sessuale),  ma non sentono abbastanza eccitazione fisica o mentale durante il rapporto sessuale; pertanto questi uomini riescono a provare il piacere necessario per raggiungere l’orgasmo solo masturbandosi, indipendentemente dal partner con cui si trovano.

Praticamente, chi soffre di eiaculazione ritardata di origine psicologica, è in grado di eiaculare facilmente durante la masturbazione, ma non durante il rapporto sessuale con la propria partner.

Molteplici sono le possibili cause psicologiche alla base di tale problematica, riconducibili a due tipi di spiegazione:

A.    l’uomo ha dei conflitti psichici

B.    l’uomo non prova abbastanza piacere ed eccitazione

LEGGI ANCHE: Diventa lo Stallone che hai sempre sognato! Clicca qui

 

SPIEGAZIONE A

Conflitti personali e problemi con l’altro sesso

Spesso la componente psicologica che sta alla base di tale problema è legata proprio alla difficoltà di dare, di concedere qualcosa di proprio all’altra persona. Il/la partner infatti viene posto spesso sotto giudizio sulla sua “capacità” di meritarsi l’essenza del proprio io sessuale, simbolizzato appunto nello sperma.

Altre volte si può trovare un atteggiamento opposto in cui il liquido seminale è vissuto come qualcosa che “sporca” e non si vuole, con esso, contaminare il partner, che viene vissuto come esemplare puro da sublimare e lasciare “senza macchia”. Tale aspetto può essere connesso ad una educazione religiosa repressiva, con pesanti sensi di colpa verso il sesso e la propria sessualità.

E’ frequente rintracciare nell’educazione ricevuta dai soggetti con ER la presenza di aspettative genitoriali eccessive, tanto forti da inibire diverse forme di espressione libera, soprattutto connessa al tema del piacere. Alla base del disturbo può anche trovarsi una avversione o una paura della procreazione che, in rapporti eterosessuali, potrebbe derivare dall’atto o ad un’ambivalenza nei confronti del matrimonio o di un’unione che comporti responsabilità.

SPIEGAZIONE B

Secondo alcuni sessuologi si tratterebbe semplicemente di un problema di basso livello di eccitazione. In altre parole, un uomo che fa sesso per ore senza riuscire a venire è semplicemente poco eccitato e ciò sarebbe indipendente dal fatto che si riesca ad ottenere e mantenere un’erezione solida e duratura. L’erezione può esserci, ma questo, non indica che l’uomo sia davvero eccitato.

Masturbazione troppo vigorosa

Potrebbe anche trattarsi di un modello masturbatorio troppo vigoroso. Può verificarsi che durante l’adolescenza l’uomo abbia adottato un metodo masturbatorio molto vigoroso e che ora, durante la penetrazione vaginale, non senta la frizione a cui è abituato.

Fantasie sessuali lontane dalla realtà

Un’altra possibile causa dell’eiaculazione ritardata è una grande discrepanza tra la realtà del sesso che si fa con il partner e le fantasie sessuali che l’uomo utilizza o ha utilizzato nel passato durante la masturbazione per raggiungere l’eccitazione.

Il disturbo può essere inoltre connesso ad aspetti più pratici: ricorso a tecniche sessuali inadatte, scarsa stimolazione psicologica e fisica, inadeguatezza del partner.

 

Cerchi un Rimedio Naturale per Potenziare le tue Prestazioni? Clicca qui

 

LEGGI ANCHE:

Eiaculazione Ritardata: Quando Lui Dura Troppo

Eiaculazione Ritardata: Incapacità a “Concludere”

Eiaculazione Ritardata: problematica poco conosciuta!

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar