Emorroidi in gravidanza rimedi naturali: vi sono rimedi per quelle interne, esterne e durante l’allattamento?

Emorroidi in gravidanza: rimedi naturali per le emorroidi interne ed esterne che spesso si hanno durante il periodo della gestazione. Quali sono i metodi efficaci che è possibile applicare per contrastare i disturbi tanto odiati delle emorroidi esterne ed interne anche nel corso dei nove mesi di gestazione?

emorroidi in gravidanza rimedi naturali per esterne e interne e in allattamento

Emorroidi in gravidanza: rimedi naturali ma non solo. Perché si presentano?

La gravidanza è un momento sicuramente magico per una donna: è infatti vissuto come il momento durante il quale, per diversi mesi, si vedrà il proprio corpo cambiare ed il ventre crescere in maniera sensibile ed inizialmente lenta, per accogliere il frutto di un amore, un bimbo che per i primi istanti della sua vita sarà accolto dal ventre materno. Molte donne son concordi, in questo senso, nel dire che non esiste alcun momento che sia migliore di quello che si vive durante la gravidanza: che però, ovviamente, anche se magica e idilliaca sotto molti aspetti, può essere anche in qualche modo contrastata da momenti difficili, magari da disturbi di salute e da dubbi che possono percorrere la mente di una gestante sin dai primi momenti della gestazione.

Si tratta chiaramente di situazioni del tutto normali, che però possono alla lunga portare ad avere qualche dubbio in più: come fare, ad esempio, se si presentano disturbi fastidiosi e dolorosi, spesso tipici proprio dei nove mesi della gestazione, come le emorroidi in gravidanza? Rimedi naturali – visto che sarebbe bene evitare di prendere dei farmaci in questo periodo e preferire quindi per le emorroidi infiammate rimedi naturali – ve ne sono per affrontare il problema ed il disturbo delle emorroidi?

Ma soprattutto, quali sono i motivi per cui si presentano le emorroidi durante il delicato periodo della gravidanza?

Rispondiamo prima di tutto a questa domanda e ricordiamo che, spesso ma non sempre, questo problema così importante nella vita di una persona si presenta per la prima volta proprio durante il già delicato periodo della gestazione. Come se non bastassero le nausee, i capogiri e le sensazioni che spesso si presentano in una donna incinta, le emorroidi possono fare capolino provocando dolori, fastidi, sensazioni di prurito  e tutti quei normali sintomi di cui siamo soliti parlare proprio in merito alle emorroidi sia interne che esterne. Prima di parlare di una cura – che potrebbe essere, in questo senso, anche preventiva proprio attraverso la modifica dello stile di vita e quindi avvalorando l’idea di una alimentazione sana e naturalmente ricca di fibre – non possiamo non ricordare che spesso le emorroidi in gravidanza si presentano specialmente a causa di un altro disturbo che si ha in questo momento delicato della vita di una donna, che è la stitichezza.

La naturale spiegazione del perché si possono avere le emorroidi durante il periodo della gestazione è dovuta al fatto che si può avere in questo periodo un normale ristagno delle vene e la formazione di varici che, nella parte finale anale possono dare tutti quei sintomi di cui abbiamo parlato ed ai quali si va ad aggiungere la dolorosa fuoriuscita di sangue.

Questa situazione può essere normalmente dovuta a due fattori:

  • Il fattore ormonale, che rende più facile la formazione di varici e di ristagno venoso e che quindi apre più facilmente la strada alla formazione delle emorroidi sia esterne che interne;
  • Il fattore meccanico, dovuto alla stitichezza che naturalmente si presenta in questo delicato periodo della vita di una donna.

Emorroidi esterne ed interne in gravidanza: ci sono rimedi naturali per l’allattamento?

Contro le emorroidi, rimedi omeopatici potrebbero anche essere un metodo alternativo. Ovviamente, in un’epoca moderna come quella in cui ormai viviamo non è affatto detto che si debba continuare a soffrire per nove mesi di questi disturbi. Anche perché in effetti, visto che determinate situazioni di questo tipo si possono avere anche durante l’allattamento, non è facile sopportare per ancora troppo tempo questi disturbi.

Motivo per cui, dal momento in cui molte donne in gravidanza ed in allattamento non possono assumere tutte le tipologie di farmaci, è comunque bene cercare di affidarsi ad altri metodi e rimedi, che possono far affrontare al meglio il dolore e la sensazione di fastidio che si ha naturalmente nella zona colpita, senza però creare problemi o ulteriori conseguenze per il feto. E per questo motivo sarebbe bene sempre chiedere consiglio al proprio ginecologo, affidandosi a lui per conoscere tutti gli effetti delle emorroidi e per essere anche a conoscenza elle possibilità di affrontare al meglio le emorroidi durante la gravidanza e l’allattamento.

I metodi che possono aiutare una donna incinta a sopportare al meglio il disturbo e le sensazioni di dolore e sanguinamento anale e rettale dovuti alla presenza di emorroidi esterne o di emorroidi interne possono essere sia di tipo preventivo che di tipo curativo immediato. Quando si parla di metodi preventivi, spesso si fa riferimento ad alimentazione e dieta, pertanto metodi efficaci che però possono essere un po’ più “lunghi” e richiedere infatti più tempo: si tratta però di rimedi molto interessanti, che possono favorire un miglior ricambio intestinale e che quindi fanno sì che la stitichezza non insorga in questo delicato periodo della vita di una donna. Una corretta alimentazione è una alimentazione a base di fibre, ovvero a base ad esempio di crusca, prodotti integrali, legumi, ed ovviamente anche a base di cibi semplici e non complessi: sarebbe in questo senso da evitare una alimentazione a base di cibi piccanti, a base di cioccolato oppure eccessivamente dolci.

Esistono poi dei prodotti molto interessanti che si potrebbero assumere, in questo senso, per evitare l’insorgenza di ulteriori disturbi o comunque per far sì che le emorroidi non provochino tutti i dolori ed i fastidi effettivi causati dalla formazione di varici e del ristagno venoso. Stiamo infatti parlando di quei metodi che possono essere un valido aiuto in quanto hanno un effetto estremamente positivo e benefico sul tono venoso e fanno sì che si evitino i ristagni di sangue: in questo caso parliamo di prodotti a base di bioflavonoidi, un elemento molto interessante ed efficace in questo senso.

Tra gli altri rimedi presenti in natura, dal punto di vista immediato potrebbe essere utilizzato del ghiaccio sulla zona infiammata, in grado di intorpidire la zona e quindi di rallentare, almeno in maniera temporanea, il processo doloroso che si va a creare con le emorroidi esterne.

Prova Benebeo gel rettale: un eccellente aiuto naturale per contrastare i disturbi delle emorroidali, ANCHE IN GRAVIDANZA:

SINGOLA-CONFEZIONE 3-SENSOVIT 6-SENSOVIT

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar