Emorroidi trombizzate rimedi: ecco la guida utile!

Emorroidi trombizzate: rimedi naturali o farmacologici esistono contro questo tipo di disturbo? In che modo si può curare il problema relativo alla trombizzazione delle emorroidi, e soprattutto come si verifica questo problema di salute? C’è qualcosa che si può fare per prevenire il disturbo oppure per evitare che esso possa peggiorare? Prevenzione importante, ma anche rimedi naturali e non, per combattere i dolori, i fastidi, ed il sanguinamento dovuto al prolasso ed ovviamente anche alle emorroidi trombizzate.

Emorroidi trombizzate: rimedi efficaci naturali ci sono?

emorroidi-trombizzateChi soffre di emorroidi sa molto bene quanto questo disturbo può essere non solo un fastidio, ma anche una vera e propria persecuzione perché, anche qualora non rappresenti un problema di salute importante e serio – ed è il caso delle emorroidi ai primi stadi, come ad esempio al primo o al secondo grado – si tratta comunque di un disturbo che tende a peggiorare, se non vi sono delle cure o dei rimedi adatti a contrastarne l’insorgenza ed ovviamente anche ad evitare un peggioramento della situazione.

Vale la pena, a questo punto, di porsi una domanda: valgono più i rimedi naturali contro emorroidi oppure possono essere più efficaci i trattamenti chirurgici, come ad esempio l’intervento al quale ci si può eventualmente sottoporre per far rientrare il problema delle emorroidi?

La risposta è molto più complessa di quanto si potrebbe immaginare. I rimedi naturali ed anche i trattamenti preventivi – come può essere una corretta igiene con acqua e detergente intimo neutro, da effettuare in maniera ordinaria – sono efficaci, e su questa affermazione non c’è sicuramente alcun dubbio. Bisogna però ricordare che l’ultimo stadio delle emorroidi trombizzate può richiedere un intervento di diverso tipo, ed in questo caso il semplice rimedio naturale può servire solo a lenire le ferite, le sensazioni negative di prurito e dolore e possono essere importanti contro la presenza di sangue. Ma si tratterebbe, in questo caso, di soli rimedi efficaci solo in linea temporanea.

Può essere importante, in caso di prima insorgenza di emorroidi esterne verificare se vi è stato un evento che ha scatenato l’insorgenza del disturbo, come ad esempio uno stile di vita inadeguato, che possa essere stato determinato, ad esempio, da:

  • Alimentazione non sana e non controllata, come ad esempio uno stile alimentare non ricco in fibre e non ricco di acqua. Acqua e fibre sono, al contrario, molto importanti per mantenere un corretto stato di salute, in quanto permettono di mantenere le feci morbide e quindi rendono possibile l’evacuazione senza sforzi continui e sono un valido aiuto contro la stipsi;
  • Assenza di attività fisica e sport, e quindi vita sedentaria, purtroppo tipici comportamenti della quotidianità che talvolta possono rappresentare un problema per l’insorgenza di emorroidi;
  • Una scarsa igiene anale e genitale, oppure l’uso di inadeguati detergenti intimi, magari troppo aggressivi.

Cosa sono le emorroidi esterne trombizzate e quali sono i rimedi

Si parla chiaramente di emorroidi esterne rimedi naturali, ma anche di prolasso emorroidi rimedi. Ma cosa sono le emorroidi esterne trombizzate e quando si presenta la trombosi?

Prima di parlare del trattamento o dei rimedi, ricordiamo che in caso di dolore acuto che non passa neanche con i metodi naturali, è bene comunque rivolgersi al medico, alla ricerca non solo di cause ma anche di diagnosi e pertanto anche di cura per chi soffre di emorroidi.

La trombosi emorroidaria esterna si ha quando le masse solide – i coaguli di sangue, insomma – degenerano provocando dolore e fastidio, specialmente durante il normale processo di defecazione.

Questo disturbo si può presentare per diverse situazioni e chiaramente può avere delle cause differenti, ma è sempre bene sapere e riconoscere che molto spesso, esso può essere trattato sia con l’ausilio di rimedi naturali, sia con l’aiuto di rimedi omeopatici, come ad esempio pomate, creme e gel naturali ad esempi a base di camomilla, prodotti di semplice reperimento in natura, come aloe vera ed amamelide.

Tra gli altri prodotti che possono essere utili per contrastare il disturbo, ricordiamo anche l’utilità di prodotti che possono essere un valido aiuto, come ad esempio flavonoidi del Bergamotto, Acido jaluronico, Pantenolo, Olio essenziale di Bergamotto e Gomma Xantana.

Prova Benebeo gel rettale: può essere un eccellente aiuto naturale per contrastare i disturbi delle infiammazioni del canale-ano-rettale:

SINGOLA-CONFEZIONE 3-SENSOVIT 6-SENSOVIT

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar