Integratori in premenopausa: fitormoni e altre piante

Esistono integratori e rimedi naturali per la premenopausa? E’ possibile prevenire e alleviare alcuni fastidi della premenopausa senza ricorrere ai farmaci? Certamente sì.

integratori premenopausa

Dal punto di vista fisiologico, la premenopausa è la fase che precede la menopausa, ossia la cessazione del ciclo mestruale, in cui le ovaie inziano a produrre meno ormoni e la funzione riproduttiva femminile diminuisce.

La premenopausa è un periodo di transizione che permette al corpo di una donna di adattarsi a quella che sarà poi la menopausa. In genere inzia dopo i 40 anni ma in alcuni casi anche prima e può durare da pochi mesi fino a dieci anni.

Le fluttuazioni ormonali che si verificano durante la premenopausa possono iniziare a manifestarsi alcuni sintomi della menopausa, che si fanno più intensi intorno agli altumi 2 anni della premenopausa in cui il calo di estrogeni subisce un’accelerazione. I sintomi più caratteristici e frequenti possono essere:

  • vampate
  • tensione al seno
  • ciclo mestruale irregolare
  • calo del desiderio sessuale
  • secchezza vaginale
  • stanchezza
  • sbalzi umorali
  • disturbi del sonno
  • perdite di urina quando si tossisce o starnutisce.

Quando compaiono alcuni di questi sintomi (ovviamente non si manifestano tutti insieme e non tutte le donne li accusano) é necessario sottoporsi a visita ginecologica. Attraveso specifici esami del sangue per controllare i livelli ormonali, il medico potrà stabilire se la donna è in premenopausa.

frecciaRimedi naturali per prevenire ed alleviare la secchezza vaginale e i sintomi della menopausa. Clicca qui

 

Integratori premenopausa e lubrificanti come rimedi naturali

Per molte donne i sintomi della premenopausa possono essere molto fastidiosi, fino a condizionare la vita quotidiana e la vita di coppia a causa del calo del desiderio e la secchezza vaginale.

Per trattare i sintomi in genere la donna si sottopone a Terapia Ormonale Sostitutiva (TOS) che consiste nell’assunzione di ormoni di sintesi (farmaci) per aumentando i livelli di estrogeno. In questo modo si e ritardare  l’entrata in menopausa e i sintomi vengono alleviati.

La TOS però non é totalmente esente da rischi e molte donne non possono o non vogliono assumere farmaci per la menopausa di questa tipologia. Per questo, se non strettamente consigliato dal proprio medico, si potrebbe prevenire o alleviare i disturbi e i fastidi della premenopausa aiutandosi con integratori per la menopausa o per la premenopausa e lubrificanti vaginali specifici contro la secchezza vaginale.

♦ Fitormoni

Gli integratori per la premenopausa, proposti come alternativa naturale ai farmaci, si basano su un semplice principio:

poichè i sintomi della premenopausa sono conseguenti ad un calo ormonale, perchè non provare a ripristinare tali livelli attraverso stimolazioni o integrazioni naturali piuttosto che con gli ormoni artificiali?

Gli integratori per la premenopausa, infatti, sono a base di piante contenenti sostanze simili agli estrogeni (fitoestrogeni, come il Trifoglio rossoo), al progesterone (la Dioscorea) o a base di erbe che stimolino le ghiandole a produrre tali ormoni (la Maca peruviana e la Damiana).

Ovviamente i prodotti in commercio più completi contengono tutte queste piante e consentono di trattare i sintomi della premenopausa e della menopausa in modo più completo ed efficace, anche il calo del desiderio e la secchezza vaginale. Un esempio è l’integratore Kearvit, studiato per trattare i sintomi del climaterio a 360°.

♦ Lubrificanti contro la secchezza vaginale

Il calo degli ormoni causa spesso secchezza vaginale, un problema molto diffuso fra le donne in menopausa e che genera disagio e dolore durante i rapporti sessuali; addirittura nei casi più gravi impedisce la stessa penetrazione. E’ facile capire come questo problema possa diventare un ostacolo per l’equilibrio e la serenità della coppia.

Anche in questo caso, è possibile prevenire e trattare il sintomo ricorrendo a soluzioni naturali per via orale o, meglio, per via topica locale.

Alcuni integratori come il già citato Kendra, contengono alcune piante come la Schisandra e la Damiana molto utili nel trattamento della secchezza vaginale. La Schisandra, in particolare, è una pianta in grado di trattenere i fluidi vaginali e rilasciarli solo in caso di stimolazione locale, quindi durante il rapporto sessuale.

Per quanto riguarda i trattamenti topici locali possono essere molto utili alcuni gel lubrificanti a base di Acido jaluronico e d-Mannosio. Kendra gel lubrificante, ad esempio, applicato quotidianamente e prima del rapporto sessuale, può aiutare a prevenire e contrastare i fastidi che derivano dalla secchezza vaginale e ad affrontare meglio la vita sessuale. Questo prodotto unico e innovativo, infatti:

  • aumenta l’idratazione, la lubrificazione, l’elasticità la flessibilità delle mucose rendendole più resistenti
  • previene la formazione delle microlesioni che normalmente si creano nelle pareti vaginali durante la penetrazione quando l’ambiente vaginale è scarsamente lubrificato.

Acquista ora Kendra e Kearvit approfittando delle offerte speciali che trovi solo in questo sito!

rimedi naturali secchezza intima in menopausa rimedi naturali secchezza intima in menopausa

 
 
* Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.
 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar
wpDiscuz