Sicuro che sia Eiaculazione Precoce? Piccola guida all’EP

eiaculazione precoceNon è sempre facile definire cosa sia l’Eiaculazione Precoce e soprattutto non è semplice capire se quello che si sta vivendo sia davvero un problema o soltanto un episodio isolato.

Può infatti succedere di eiaculare prima che la partner abbia raggiunto l’orgasmo per molti fattori: una serata ‘storta’, un’atmosfera inadeguata, stanchezza, preoccupazioni e brutti pensieri della giornata appena trascorsa, perfino un odore sgradevole che disturba i sensi e che in pochi secondi fa finire tutto! Succede!

Ma quante volte ti è successo ultimamente? Se si tratta di un episodio isolato, stai pure tranquillo, molto probabilmente non soffri di Eiaculazione Precoce, e non devi cercare un rimedio ad essa.

LEGGI ANCHE: Dai più tempo al Sesso in modo naturale! Clicca qui

Proviamo allora a definire cos’è l’Eiaculazione Precoce

L’errore che ingenuamente fanno molti uomini, è quello di determinare un numero preciso di minuti, una soglia minima sotto la quale stabilire che si tratta di eiaculazione precoce.

In realtà non è proprio così!

L’eiaculazione precoce NON è soltanto la tendenza ad avere performance sessuali brevi, intese come pochi minuti di penetrazione. Un uomo che soffre di eiaculazione precoce sente di non essere in grado di controllare o ritardare l’eiaculazione; l’orgasmo giunge quasi come uno starnuto: puoi sentire che sta per arrivare, ma non puoi fare nulla per fermarlo!

Nella definizione di Eiaculazione Precoce bisogna inoltre tener conto dello stato emotivo dell’uomo. L’Eiaculazione Precoce è un problema che genera profonda ansia e disagio sia nell’uomo che nella donna e, di conseguenza, può provocare crisi nella coppia. Non è la semplice frustrazione di una defaillance occasionale!

Poi è importante tener conto anche della partner: molte donne sono soddisfatte anche con rapporti brevi, con penetrazioni brevi ma decise. Altre invece hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo a prescindere dalla durata del rapporto; in questo caso, il problema è più suo che dell’uomo!

Ecco i parametri per definire l’eiaculazione precoce:

  1. TEMPO: eiaculare poco dopo la penetrazione (dopo 2 minuti o meno) o prima che la penetrazione stessa sia avvenuta;
  2. CONTROLLO: la sensazione di non essere in grado di controllare e ritardare l’eiaculazione;
  3. STATO EMOTIVO: percepire un profondo stato di sconforto, frustrazione, infelicità, imbarazzo, senso di inadeguatezza; sensazioni avvertite anche dalla donna e che generano inevitabilmente problematiche interne alla coppia proprio a causa delle performance sessuali dell’uomo.

Chiariamo meglio con qualche esempio:

  • un uomo raggiunge l’orgasmo dopo 7 minuti dall’inizio della penetrazione. La partner è riuscita ad avere un orgasmo poco prima ed entrambi sono soddisfatti. E’ chiaro che la variabile TEMPO, non è sufficiente a determinare l’E.P. Si tratta di Eiaculazione Precoce? Decisamente NO
  • un uomo riesce ha ritardato l’orgasmo per circa venti minuti, ma la sua partner ancora non l’ha ancora raggiunto perchè non è in grado di giungere al piacere solo con la penetrazione. Per quanto si impegni, quell’uomo non riuscirà mai a portare la sua partner all’orgasmo durante la penetrazione. C’è un problema di eiaculazione precoce? NO.
  • dopo una giornata intensa, stressante e problematica, un uomo durante il rapporto sessuale eiacula poco dopo la penetrazione. Non gli era mai accaduto prima. Soffre di Eiaculazione Precoce? NO

Sintetizziamo:

  • se la cosa è occasione e quando UN RAPPORTO dura meno di quanto entrambi i partner desiderano, non è un problema di Eiaculazione Precoce;
  • il problema si pone quando, nonostante gli sforzi l’uomo è incapace di controllare l’orgasmo, la maggior parte dei rapporti sessuali si concludono troppo in fretta ed entrambi i partner provano insoddisfazione e frustrazione.

LEGGI ANCHE:  Il Rimedio Naturale contro l’Eiaculazione Precoce. Clicca qui

Che tipo di Eiaculazione Precoce

Se dunque pensi di avere un problema di Eiaculazione Precoce, a questo punto devi andare un po’ più a fondo e cercare di comprendere che tipo di problema è.

In base al momento in cui il problema insorge,

  • un conto è se il’hai SEMPRE avuto fin dai primissimi rapporti sessuali (Eiaculazione Precoce PRIMARIA) e allora dovresti investigare sulle cause (può trattarsi di un problema psicologico, comportamentale o fisico) meglio se rivolgendoti ad uno specialista;
  • un altro è se il problema è sorto AD UN CERTO PUNTO della tua vita sessuale, mentre prima andava tutto bene (Eiaculazione Precoce SECONDARIA).

In base alla situazione in cui il disturbo compare, è possibile distingue fra

  • Eiaculazione Precoce SITUAZIONALE, che sorge in relazione alla partner e in base alla situazione che s’instaura nella coppia;
  • l’Eiaculazione Precoce GENERALIZZATA, che si presenta ogni volta si crea una situazione d’intimità con la partner.

Perchè hai questo problema?

Una volta compreso quale sia il tipo di eiaculazione precoce che riguarda te, è importante individuarne la causa, capire il perché di questo problema. Dalla causa poi si riesce ad individuare il giusto trattamento per risolvere il problema.

Nel prossimo articolo approfondiremo le cause dell’Eiaculazione Precoce, intanto anticipiamo che nella maggior parte dei casi il problema dipende da:

  • motivi psicologici, in particolare ansia e stress;
  • bassi livelli di Serotonina.

Entrambi i fattori incidono sul processo eiaculatorio di un individuo.

In questi casi devi stare tranquillo, il rimedio per l’eiaculazione precoce c’è ed è anche semplice e naturale, senza effetti collaterali o cure invasive!

Dai più tempo al Sesso in modo naturale!

revit 3 confezioni 6-REVIT SINGOLA-CONFEZIONE

Interessante questo articolo? Lascia il tuo nome (o il tuo Nick) e la tua e-mail nel modulo qui sotto: riceverai News, Offerte e Promozioni per l’acquisto dei nostri Integratori su www.wellvit.it. In più, per ringraziarti della registrazione, SUBITO via mail riceverai un BUONO SCONTO!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

*Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar