Soffri di eiaculazione precoce? Ecco come potresti risolvere il problema

Definire l’eiaculazione precoce

eiaculazione precoceGeneralmente si dice che un uomo soffre di eiaculazione precoce se eiacula prima che la partner raggiunga l’orgasmo in più della metà dei rapporti sessuali.

Per stabilire se davvero esiste un problema, alla durata in sé del rapporto sessuale, vanno correlati anche altri elementi: il numero di spinte coitali, la percezione di controllo sull’eiaculazione, la soddisfazione del partner e della coppia.

Le cause dell’eiaculazione precoce

Le cause dell’eiaculazione precoce sono diverse e vanno ricercate nel vissuto personale, nelle caratteristiche individuali e, a volte, nelle dinamiche relazionali della coppia.

In generale le cause possono essere:

  • di tipo organico: ipersensibilità del glande, anomalie anatomiche esterne come la fimosi e il frenulo del pene corto, processi infiammatori come prostatite e vescicolite;
  • di tipo psicologico ed emotivo: l’acquisizione di un’errata abitudine autoerotica condotta con fretta e frenesia durante l’ adolescenziale o con la necessità di celare tale pratica agli adulti, l’ansia da prestazione, un periodo di forte stress, la difficoltà a gestire ed esprimere le emozioni.

 

I trattamenti contro l’eiaculazione precoce

Il trattamento psicosessuologico: comprende tecniche di rilassamento, strumenti psicoterapeutici ed esercizi (come lo “stop and start”) mirati all’acquisizione di un maggior controllo dei tempi dell’orgasmo. Meglio se questi trattamenti vengono gestiti in un percorso strutturato e personalizzato con il supporto di un sessuologo o psicoterapeuta.

Il trattamento farmacologico: oggi l’eiaculazione precoce viene trattata con la dapoxetina, un inibitore selettivo della serotonina (SSRI) che ha dimostrato buoni risultati nel ritardare l’orgasmo nel paziente affetto da eiaculazione precoce. Naturalmente il trattamento farmacologico deve essere prescritto e monitorato rigorosamente da un medico. principalmente mediata dal sistema nervoso simpatico.

Questo farmaco dovrebbe essere prescritto solo solo se in un individuo sussistono tutte e quattro queste condizioni:

  1. Eiaculazione persistente o ricorrente, presente alla minima stimolazione sessuale
  2. Eiaculazione che avviene entro i due minuti dal momento della penetrazione
  3. Forte disagio psicologico da parte di entrambi i partner
  4. Anamnesi positiva per eiaculazione precoce almeno nei sei mesi precedenti la prescrizione

Come la maggior parte dei farmaci, la Dapoxetina può generare diversi effetti collaterali indesiderati: capogiri e vertigini, cefalea, nausea, insonnia o sonnolenza, ansia, irritabilità, tremore, visione offuscata, vampate di calore, secchezza delle fauci, dispepsia, vomito, dolore addominale epigastrico, diarrea,sudorazione. Per questo è necessario consultare sempre il proprio medico di fiducia o uno specialista prima dell’assunzione.

Il trattamento naturale: per chi non potesse o semplicemente non volesse assumere farmaci, oggi c’è la possibilità assumere degli integratori naturali specifici per trattare l’eiaculazione precoce.

Ce ne sono diversi in commercio: alcuni a base di Passiflora e/o Valeriana, i cui principi attivi aiutano a rilassare l’organismo, a diminuire l’ansia e i suoi effetti negativi sul controllo eiaculatorio; altri a base di Griffonia, ricca di 5-HTP (5-idrossitriptofano), aminoacido naturale precursore del neurotrasmettitore Serotonina e intermedio del metabolismo del Triptofano. La Serotonina è un neurotrasmettitore coinvolto anche nel controllo eiaculatorio. Studi recenti infatti, hanno dimostrato che bassi livelli di Serotonina a livello cerebrale causerebbero eiaculazione precoce; altri ancora sono a base di Vitamine B1, B2, B6, Acido Folico, che intervengono nella trasformazione del Triptofano, precursore della Serotonina, la Vitamina B6 in particolare, agisce sulla produzione di Serotonina.

Oggi in commercio esiste un integratore alimentare, Revit, che contiene tutti questi estratti vegetali in sinergia fra loro.

Il trattamento con creme, spray e profilattici: esistono in commercio diversi prodotti definiti ritardanti, come spray, creme o profilattici. A differenza di quanto comunemente si pensa, la somministrazione sul pene di creme o pomate ad effetto anestetico non è però priva di effetti collaterali. Possono infatti diminuire la sensibilità genitale e il piacere sessuale femminile o, in alcuni casi, anche se raramente, possono scatenare reazioni allergiche. Inoltre questi rimedi contro l’eiaculazione precoce agiscono al bisogno e non risolvono il problema alla base.

 

                       Cerchi un modo naturale per durare di più a letto?

revit 3 confezioni 6-REVIT SINGOLA-CONFEZIONE

 

Iscriviti alla newsletter di Wellvit.it

Tutti i nuovi iscritti, riceveranno un codice sconto esclusivo da utilizzare per i propri acquisti su www.wellvit.it!

*Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il primo commento a questo articolo!

avatar