Wellvit Integratori sessuali naturali

La fitoterapia è una delle forme più antiche di medicina, utilizzata per millenni da popolazioni di tutto il mondo (si pensi alle antiche civiltà degli egizi, degli indù, dei greci, dei cinesi e dei romani); è una medicina naturale che utilizza le sostanze contenute nelle piante come rimedi di cura. Con l'avvento della medicina ufficiale e delle molecole sintetiche, è stata per molto tempo accantonata. Tuttavia, da qualche decennio, numerosissimi studi internazionali hanno sancito l'efficacia della fitoterapia nella prevenzione e nella cura di patologie anche gravi, inoltre, l'uso di molte di queste piante si è rivelato essenziale nel mantenimento del benessere psicofisico. Un altro aspetto fondamentale da non sottovalutare è la mancanza quasi totale di controindicazioni ed effetti collaterali.
La fitoterapia usa molte sostanze, tutte completamente naturali; queste vengono raccolte e trattate secondo metodi e principi che ne esaltano le proprietà curative. I prodotti fitoterapici sono disponibili in capsule, compresse, sciroppi e tinture madri. 
 
 
 

Wellvit Integratori sessuali naturali

 
Il suo nome botanico è Panax Ginseng e la dice lunga sulle sue proprietà: infatti la parola Panax deriva dal greco pan-axos e significa letteralmente " che guarisce tutto". La pianta del ginseng cresce soprattutto in Asia orientale ed in Nord America; la specie più utilizzata è quella vietnamita del panax. La conoscenza e l'impiego del ginseng a scopo terapeutico risalgono a migliaia di anni fa e la sua efficacia è ormai dimostrata da diversi studi condotti in ogni parte del mondo.
Molti sono gli effetti benefici che sono stati attribuiti agli estratti della radice di ginseng; per tradizione è considerata una droga tonica con spiccate proprietà ricostituenti, soprattutto a livello di sistema immunitario. Diversi studi hanno dimostrato come il ginseng influisca positivamente sul rilascio di un ormone chiamato cortisolo, che a sua volta migliora la risposta del nostro organismo alle situazioni di stress. In questo modo il ginseng rende il nostro organismo più resistente riducendo i danni causati da agenti patogeni o da situazioni di stress negativo. In generale, la sua capacità di ripristinare il giusto equilibrio nell'organismo umano, aumentando la capacità di adattamento ai cambiamenti ambientali fa del ginseng il più efficace "adattogeno" finora conosciuto. Nel ginseng sono state isolate sostanze antiossidanti, che oltre a bloccare i dannosi effetti dei radicali liberi e rallentare l'invecchiamento cellulare, potrebbero avere anche un'importante azione antitumorale. Studi recenti hanno dimostrato che somministrando estratti di ginseng ad alcuni malati di tumore, esso può ridurre in modo significativo la fatica cronica dei pazienti, che rappresenta uno degli effetti più comuni  e debilitanti del cancro e dei suoi trattamenti. 

La pianta del Ginkgo Biloba, originaria dell’estremo oriente, appartiene alla famiglia delle Gimnosperme e, secondo studi recenti, oltre ad essere uno dei primissimi alberi comparsi sulla terra è anche il più longevo; può infatti raggiungere i 1.000 anni di vita. Al Ginkgo Biloba vengono riconosciute diverse proprietà. Miglioramento della circolazione sanguigna a livello cardiaco e cerebrale; per questo motivo previene la formazione delle vene varicose e rafforza le pareti dei vasi capillari. Grazie all'aumento del flusso sanguigno al cervello il ginkgo biloba ha anche la proprietà di aumentare la concentrazione, la memoria a breve termine e le abilità cognitive. Grazie alla sua azione contrastante nei confronti dei radicali liberi è in grado di apportare benefici al cervello anche in termini di rallentamento dell'invecchiamento. Sono stati registrati benefici nell'utilizzo del ginkgo biloba anche nei confronti della calvizie e dell'alopecia.
In ultimo, numerose prove cliniche hanno dimostrato come l'estratto di ginkgo biloba risulti efficace nel trattamento della depressione, dell'emicrania e delle malattie bronchiali con broncospasmo. Ha trovato riscontri positivi in letteratura scientifica anche come integratore per i soggetti con disfunzioni erettili da antidepressivi.
 
La Maca peruviana (Lepidium Meyenii) o ginseng peruviano, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Brassicacee che cresce spontanea  in Bolivia e Perù ad un'altitudine che va dai 3.000 ai 5.000 metri. In tempi antichi il maca, era coltivato dalle popolazioni delle Ande per le sue proprietà nutritive ed energetiche. Grazie alle sue proprietà energetiche il maca si è rivelato essere un alimento particolarmente utile in caso di problemi di stanchezza cronica e depressione; inoltre rappresenta un valido aiuto anche per chi svolge attività che richiedono un'attività intellettuale molto impegnativa, come ad esempio studenti e scienziati. Sebbene il maca non contenga sostanze eccitanti come può essere la caffeina, è comunque in possesso di proprietà in grado di apportare benefici al sistema nervoso incrementando la capacità di concentrazione e la memoria. Grazie alla presenza di vitamine con proprietà antiossidanti (vitamina A, C ed E), del fosforo, dei flavonoidi, la radice di maca aiuta a ridurre il processo di invecchiamento delle cellule del nostro organismo; recenti studi scientifici condotti sugli animali hanno dimostrato che la regolare assunzione di radice di maca è in grado di abbassare la percentuale di insorgenza di tumore al seno.
La radice di maca, grazie al suo contenuto di calcio e sali minerali in genere è in grado di aumentare la densità delle ossa e la sua assunzione risulta utile per accelerare la guarigione dalle fratture ossee. Un'altra caratteristica molto "apprezzata" della radice di maca riguarda le sue proprietà afrodisiache che paiono anche essere un ottimo rimedio nei confronti dell' impotenza maschile; da molti secoli questa particolare radice viene utilizzata per aumentare e potenziare le capacità riproduttive degli uomini e la fertilita’ delle donne. Ma le proprietà del ginseng peruviano non si esauriscono qui: grazie al suo contenuto di steroli il maca rappresenta una valida alternativa naturale agli anabolizzanti per culturisti e frequentatori di palestre; è stata confermata la sua capacità di aumentare la forza e la massa muscolare.

Il Muira Puama o Marapuama (detta anche volgarmente “ Viagra naturale”) una pianta tipica del Brasile molto conosciuta per i suoi effetti afrodisiaci. Le antiche tribù autoctone attribuivano a questa pianta fantastiche proprietà, chiamandola erba dell’amore ed usandola in molte cerimonie propiziatorie all’accoppiamento. Di questa singolare pianta, il Muira Puama (Prycopetalum olacoides), vengono utilizzate le radici, dove si trovano in quantità notevoli molte sostanze di natura resinose ed un particolare alcaloide. Quest’ultimo ha potenti proprietà vasodilatatorie che conferiscono al Muira Puama una spiccata azione afrodisiaca. Il suo uso é indicato in molti casi di impotenza sessuale, ma anche nella diminuzione della libido e nei casi di astenia psichica. Molti studi hanno dimostrato che un ciclo di assunzione di due/tre settimane migliora lo stato erettile in generale, le funzioni sessuali, il vigore ed il desiderio sia nell’uomo che nella donna. Ottimo come stimolante nervoso. Usata nei casi di impotenza, diminuzione della libido, astenia psichica, stanchezza fisica ed intellettuale.

L Eleuterococco, originaria della Mongolia e della Siberia è una pianta ad azione tonica e rivitalizzante, capace di fornire all’organismo una migliorata resistenza nei confronti di svariati fattori stressogeni, sia in persone sane sia in pazienti malati. Diversi studi hanno dimostrato che è in grado di aumentare la forza fisica e la resistenza allo sforzo in quanto fa aumentare della forza contrattile del cuore e del consumo di ossigeno da parte dei muscoli. Sono stati fatti anche studi su cosmonauti, che hanno dimostrato l'efficacia dell'eleuterococco nell'incrementare la resistenza alla fatica, al freddo e alle malattie di questi soggetti. Questa pianta provoca un aumento di dimensioni e di peso delle ghiandole surrenali, il che indica un'aumentata produzione di ormoni surrenalici. L'eleuterococco determina un aumento del peso delle vescicole seminali e della prostata in giovani ratti maschi, con contemporaneo incremento del loro contenuto in proteine, e ciò dimostra un'azione simile a quella del testosterone. Inoltre è in grado di aumentare la produzione di spermatozoi nel ratto maschio adulto. L’Eleuterococco ha anche un’ azione immunostimolante: migliora il sistema immunitario in modo aspecifico, con stimolazione dei processi di fagocitosi da parte dei globuli bianchi, cioè della loro capacità di inglobare e distruggere germi, virus, funghi e altri corpi estranei sia in vitro sia in vivo. Può dunque essere utile per favorire l'aumento dell'appetito e del benessere generale e può avere effetti positivi sul sistema immunitario.

Nota come “Thè messicano” la Damiana è un albero originario del Sud America, conosciuta già dai Maya che la utilizzavano come stimolante e afrodisiaco. La pianta ha azione antidepressiva e tonico-stimolante, utile in caso di affaticamento fisico o intellettuale, stanchezza, condizioni di stress e depressione, calma l’ansia e aiuta a combattere nervosismo e insonnia. La damiana possiede anche proprietà afrodisiaca, il che ne fa un valido aiuto in casi di astenia sessuale e impotenza maschile di origine psicologica, soprattutto in caso di ansia da prestazione ed eiaculazione precoce. All'azione riequilibrante del tono dell'umore, si accompagna la stimolazione dei centri nervosi spinali che controllano la funzionalità degli organi sessuali. In particolare sembra che la damiana agisca sul centro dell'erezione localizzato al livello del sistema nervoso parasimpatico pelvico-sacrale nell’uomo; e rafforza il sistema ormonale femminile, in presenza di dismenorrea, amenorrea e dolori mestruali. Il suo fitocomplesso è capace perciò di ripristinare il desiderio sessuale in entrambi i sessi. Per questa ragione è indicata nel trattamento dei disturbi sessuali sia maschili, che femminili, in caso sterilità, per contrastare diminuzione della libido e della prestazione sessuale, nella cura dell’impotenza e in caso e della frigidità. La presenza dell’olio essenziale conferisce alla damiana un’azione espettorante, utile per curare tosse, bronchite e asma. Ha infine una leggera attività diuretica e antisettica delle vie urinarie, data dall’arbutina, indicata in caso di cistite, infezioni della vescica e del tratto urogenitale.
 

La Griffonia (Griffonia simplicifolia) è una pianta tropicale, scoperta e utilizzata dalla fitoterapia occidentale solo in anni recenti. I suoi semi contengono elevate quantità di 5-HTP (5-idrossitriptofano), precursore diretto della serotonina. La serotonina è un neurotrasmettitore del sistema nervoso centrale coinvolto nella regolazione del tono dell'umore, del senso di fame, del sonno (la serotonina è infatti, a sua volta, il precursore della melatonina) e di altre importanti funzioni.

L'organismo umano sintetizza la serotonina a partire dal triptofano, un amminoacido essenziale (ovvero un amminoacido che l'organismo non è in grado di produrre autonomamente e che deve essere assunto tramite il cibo o attraverso integratori). Il 5-HTP è un metabolita intermedio di questa sintesi, che si forma una volta che il triptofano è penetrato nella cellula nervosa. Attraverso l'assunzione di griffonia è quindi possibile apportare il precursore 5-HTP dall'esterno e incrementare i livelli di serotonina nell'organismo.

Svariate ricerche documentano gli effetti benefici immediati dell'assunzione di 5-HTP: riequilibrio di depressioni lievi e moderate, facilitazione del sonno e contenimento dell'ansia e della fame nervosa. Recenti studi, inoltri, hanno dimostrato che bassi livelli di serotonina sarebbero causa di eiaculazione precoce. Assumere griffonia, quindi, aiuta a ritardare l'eiaculazione maschile.


Passiflora e Valeriana, invece, sono piante rinoate per essere le "piante del relax" per eccellenza.  Si utilizzano per la loro azione calmante sul sistema nervoso e sono adatte a chi soffre di stati ansiosi, spesso consigliate anche a chi ha problemia di insonnia in quanto favoriscono il sonno notturno evitando quella fastidiosa sensazione di stordimento al mattino.la loro azione calmante può essere un'ottima soluzione ancheper chi soffre di ansia da prestazione, prima causa di eiaculazione precoce. Ecco perchè queste piante sono molto utilizzate in fitoterapia in sinergia con la griffonia, per combattere i sintomi dell'eiaculazione precoce.

Avendo anche un'azione antispasmo, la passiflora si può utilizzare in tutti i disturbi dovuti appunto ad una contrazione dei muscoli tra cui crampi mestruali, coliti, tosse, ecc. Alcuni la consigliano anche in menopausa per far fronte ai più comuni disturbi.

 

Serenoa Repens (Serenoa repens, Sabal serrulata, Serenoa serrulata) è una piccola palma che cresce negli Stati Uniti, nel sud Europa e nell'Africa del nord. Le bacche prodotte contengono i principi attivi utilizzati in fitoterapi. La Serenoa repens è largamente utilizzata nel trattamento dell'ipertrofia prostatica benigna, dell'alopecia androgenica (caduta dei capelli sostenuta da disordini endocrini) e dell'acne. I suoi princìpi attivi infatti le conferiscono proprietà antiandrogeniche, che espleta principalmente attraverso un'azione diretta sui recettori del diidrotestosterone, ed indiretta, tramite l'inibizione dell'enzima 5-alfa-reduttasi. Molte ricerche scientifiche ne paragonano gli effetti positivi a quelli dei farmaci utilizzati per questi disturbi, ma con effetti collaterali lievi ed altamente tollerabili.

 

Secondo studi recenti, l'Ortica è un rimedio naturale per alleviare i sintomi urinari dell'ipertrofia prostatica benigna e dei problemi alla prostata. L’ortica, nota soprattutto per i pomfi pruriginosi causati dal contatto della pelle con la pianta, da sempre è riconosciuta come un rimedio urologico, grazie alla ricchezza di fitosteroli, scopoletina, tannini, sali minerali e molto altro. E' molto utile anche per contrastare la caduta dei capelli.

 

Arbusto spinoso alto 1-2 metri, comune in tutto l’Appennino e nelle Alpi, la Rosa canina è molto conosciuta per la sua efficacia nel rafforzare le difese dell’organismo contro le infezioni. E’ fonte naturale di Vitamina C, essenziale in molti processi ossidanti. Si chiama così perché alla sua radice veniva attribuito un effetto antirabbico. Ha avuto un ruolo importante nella fornitura di vitamina C ai bambini britannici durante la seconda guerra mondiale in sostituzione della fonte normale degli agrumi. 
Molto utile a livello oculare sia perché è in grado di migliorare la visione notturna, sia in quanto è capace di combattere la fragilità e l'eccessiva permeabilità vasale, mostrando quindi un'azione capillaroprotettiva ormai ben dimostrata sia a livello dei vasi sanguigni della retina sia di quelli periferici. Possiede anche un’azione protettiva sui vasi venosi dovuta agli antocianosidi presenti nel mirtillo, che si sono dimostrati capaci di inibire l'attività di alcuni enzimi proteolitici capaci di distruggere il collageno e il tessuto elastico, rendendo in tal modo il connettivo più stabile ed elastico. Inoltre gli antocianosidi agiscono positivamente sulla parete dei vasi sanguigni venosi, diminuendo il livello delle glicoproteine in essi accumulate, e favorendo così la normalizzazione della resistenza e dell'elasticità della parete dei vasi. La pianta ha un’ azione antiradicalica: gli antocianosidi del mirtillo inibiscono validamente i radicali liberi, essendo in grado di intrappolare quasi tutte le specie radicaliche conosciute.



Wellvit Integratori sessuali naturali

 
pappa reale energizzanteLa pappa reale è un prodotto completamente naturale che viene prodotto dalle api nutrici, tramite secrezione delle ghiandole mandibolari e ipofaringee, durante i primi giorni della loro esistenza; la pappa reale rappresenta il nutrimento di tutte le larve dell'alveare per i primi tre giorni di vita, in modo da permettere loro una rapidissima crescita. Questo particolare nutrimento viene somministrato per tutta la vita solo ad alcune larve designate a diventare api regine; nutrendosi solo ed esclusivamente con pappa reale l'ape regina raggiunge dimensioni pari al doppio di una normale ape, vive normalmente fino a 40 volte in più e, sempre grazie alla pappa reale, depone migliaia di uova ogni giorno. La pappa reale influisce in modo estremamente positivo anche sulla salute dell'uomo e rappresenta un ottimo ricostituente naturale utile ad ogni età; aiuta a contrastare la stanchezza fisica, lo stress mentale e facilita la capacità di concentrazione. E' un ottimo alimento per il nostro sistema immunitario che, grazie al consumo di pappa reale, ne viene irrobustito. Inoltre la pappa reale è in grado di migliorare la circolazione sanguigna e di mantenere la pressione arteriosa su livelli normali. Velocizza il tempo di cicatrizzazione delle ferite, rallenta l'invecchiamento delle cellule, combatte disturbi intestinali, ed è considerata un eccellente antibiotico naturale grazie alle sue proprietà antibatteriche. La pappa reale ha un ruolo fondamentale in tutte le occasioni in cui è presente una debilitazione e sia necessaria una pronta ripresa: incidenti e convalescenze, operazioni chirurgiche o terapie farmacologiche mediamente pesanti.
 
 

carnitina

La L - carnitina, è un nutriente che si sintetizza, nel fegato i reni, a partire dalla lisina (aminoacido essenziale) e con l'aiuto di altre sostanze sono come:  la metionina (aminoacido), le vitamine B6, vitamina C e ferro. La funzione generale della carnitina è quella di trasportare gli acidi grassi all'interno delle cellule, affinché questi grassi siano utilizzati in forma di energia per i mitocondri cellulari. Pertanto e poiché la carnitina accelera il processo della combustione di lipidi, si è osservato che la deficienza di carnitina porta ad una minore produzione di energia e l'aumento di tessuto adiposo (grasso). Da ciò estraggono altre proprietà vantaggiose della carnitina, come per esempio, il miglioramento delle funzioni cardiovascolari, poiché migliora il rendimento del muscolo cardiaco ed elimina il colesterolo LDL ("colesterolo cattivo) aumentando il LDL ("colesterolo buono). Favorisce l'eliminazione dei grassi per ottenere energia, per questo aumenta il rendimento fisico, riducendo il grasso corporeo ed aumentando la massa muscolare. Questa ultima proprietà è di fronte la più interessante agli sportivi e culturisti che hanno visto la complementazione con L-carnitina negli ultimi anni come la "panacea" per ottenere un corpo definito senza grasso. La L-carnitina cattura  i grassi per bruciarli, nel momento in cui il corpo ha necessità di energia e non esiste glucosio in sangue né glicogeno.
 
 

vitamine

Vediamo, in sintesi, il ruolo delle Vitamine nelle diverse fasi della vita.  
 
Infanzia
È una fase di rapida crescita, in cui è fondamentale un adeguato apporto vitaminico: va considerato infatti che l’apporto equilibrato di vitamine, nei primi anni di vita, influisce sulla salute nell’età adulta. 

Adolescenza
Si tratta di un periodo ‘intenso’ sia dal punto di vista psicologico che nutrizionale: le necessità dell’organismo aumentano in modo significativo ma è anche la fase dell’indipendenza e del distacco dai genitori in cui le regole, anche quelle di tipo alimentare, vengono messe in discussione. In un periodo così delicato, va posta ancora più attenzione all’adeguata assunzione di vitamine, fondamentali per lo sviluppo di cellule e tessuti e la crescita di nuove strutture corporee. La vitamina C, per esempio, favorisce la corretta formazione del tessuto osseo e del collagene, il tessuto di sostegno dell’organismo. Agevola inoltre l’assorbimento di ferro, importante soprattutto per le adolescenti che a causa delle perdite mestruali rischiano stati carenziali di questo minerale. In collaborazione con la vitamina A, è anche importante per il rafforzamento del sistema immunitario, mentre tutte le vitamine del gruppo B, alleate dello sport e dello studio, contribuiscono a regolare i processi metabolici deputati alla produzione di energia e a mantenere in efficienza il sistema nervoso e le funzionalità cerebrali. Non meno importante l’apporto del calcio e di vitamina D: nella prevenzione dell’osteoporosi conta quanto tessuto osseo si riesce a mettere da parte durante l’infanzia e l’adolescenza, e questa disponibilità dipende proprio dai livelli nell’organismo di queste due sostanze.

In gravidanza
Negli ultimi decenni l’Acido Folico è stato riconosciuto come essenziale nella prevenzione durante le prime fasi dello sviluppo embrionale: contribuisce allo sviluppo del condotto neurale, che comincia la sua formazione subito dopo il concepimento e diventa in seguito la colonna vertebrale del bambino. Durante la gravidanza il fabbisogno del folato si raddoppia a 0,4 mg perché il feto utilizza le riserve materne, quindi in questi mesi si possono assumere 2 compresse di Multivit 400 al giorno.

Età adulta
È la fascia d’età più ampia: la crescita dell’organismo si arresta e l’apporto dei alcuni nutrienti è teso al mantenimento del benessere. In questa fase un’equilibrata assunzione di vitamine, insieme all’adozione di salutari stili di vita, può contribuire a prevenire le malattie cronico-degenerative tipiche della terza età. Recenti studi hanno evidenziato, per esempio, un’associazione tra carenza di vitamine del gruppo B e danni al Dna cellulare, mentre sono note le proprietà antiossidanti di alcune vitamine (A, C, E) che aiutano a contrastare l’azione nociva dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento di tessuti e cellule. Ovviamente, stile di vita, attività lavorativa, età, sesso e costituzione fisica modificano le necessità nutrizionali di ognuno. Chi conduce una vita molto dinamica o pratica una regolare attività fisica, per esempio, deve regolare in modo mirato il proprio apporto vitaminico e minerale per far fronte alle performance sia mentali che fisiche del suo organismo. Allo stesso modo, la donna in gravidanza ha necessità nutrizionali specifiche, dovendo garantire al nascituro tutti i nutrienti di cui ha bisogno per crescere in modo sano.
E’ stato dimostrato che l'assunzione quotidiana di acido folico durante la gravidanza è in grado di ridurre del 50-70% l'insorgenza di anomalie a carico del sistema nervoso embrionale.
La dose raccomandata giornaliera è 0,4 mg, quindi durante la gravidanza si possono assumere 2 compresse di Multivit 400 al giorno.

Terza età
Il corpo cambia: muscoli, ossa, sistema cardiocircolatorio accusano i segni del tempo. I rischi di questa fase sono legati alle possibili carenze di vitamine dovute a una riduzione delle capacità di assorbimento dell’apparato digerente e all’uso di farmaci che interferiscono con l’assimilazione dei principi nutritivi. Particolare attenzione, ad esempio, va prestata all’apporto vitamina D che contrasta, insieme al calcio, il fenomeno della riduzione della massa ossea, diminuendo il rischio di fratture e cadute. Fondamentali anche le vitamine antiossidanti che non solo svolgono funzioni antitumorali e antinvecchiamento ma agiscono anche a protezione delle strutture cerebrali. Alleate del cervello e della memoria sono infine alcune vitamine del gruppo B (acido folico, vitamina B6 e B12) che secondo alcuni studi contrastano deficit mnemonici e preservano dal declino cognitivo e dalla demenza senile.



AVVERTENZA

Le informazioni fornite in queste pagine hanno solo scopo informativo e sono tratte da pubblicazioni internazionali. Le proprietà naturali delle erbe sono unicamente da riferire alle comuni utilizzazioni nella tradizione popolare ed erboristica. I nostri prodotti non si propongono di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o trattamenti di malattie. In caso di necessità consultare un medico.



I nostri articoli più letti:
Eiaculazione precoce: rimedi naturali
OPINIONI DEI CLIENTI

Newsletter

© Copyright 2014 - Privacy Policy - Cookie Policy